Get Adobe Flash player

ASSESTAMENTO BILANCIO REGIONALE. IL RELATORE BARBIERI (PD): “LE NOSTRE PRIORITÀ SONO LAVORO, SANITÀ, CREDITO ALLE IMPRESE”

Approvata stamattina in Assemblea Legislativa la legge che libera più di 80 milioni di euro e farà calare l’irpef al 90% degli emiliano-romagnoli

“In questo assestamento, che nessuno può accusare di essere stato immaginato come elettorale, si leggono in modo chiaro alcune grandi scelte di valore politico per dare futuro ai nostri territori”.

A dirlo è il consigliere regionale del Pd Marco Barbieri, relatore della legge - approvata questa mattina in Assemblea Legislativa – di Assestamento del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e del bilancio pluriennale 2014-2016, che aggiunge: “oltre a tutti gli interventi già previsti nel Bilancio (che rispondono ai temi del lavoro, della formazione, della mobilità, degli investimenti in agricoltura, dell’aiuto alla nostra montagna, i temi della casa e del recupero dei nostri centri, l’attenzione ai giovani, la qualità del nostro ambiente), la manovra che andremo ad approvare oggi intende infatti rafforzare gli interventi che riguardano il welfare ed in particolare la sanità della nostra regione, un’attenzione forte a favore del territorio e della sua manutenzione, una Protezione civile sempre più organizzata e capace di risposte immediate, garantire credito alle imprese e organizzare una fiscalità meno onerosa”. “Ci saranno infatti sgravi per i redditi medio-bassi che produrranno attraverso la rimodulazione dell’irpef un beneficio per la stragrande maggioranza degli emiliano-romagnoli, almeno cioè per tutti i redditi inferiori a 39.350 euro annui, che beneficeranno così di un risparmio fiscale effettivo”.

“Emerge la volontà e la capacità di rispondere sia alle sofferenze che alla forza competitiva di questa nostra regione – spiega Marco Barbieri – Nell’ambito delle scelte politiche già delineate nel bilancio di previsione per il 2014, si tratta di ulteriori 74 milioni di euro per la parte corrente e di 14 milioni di euro per la parte investimenti”. 

Entrando nel dettaglio il consigliere Barbieri spiega i principali interventi finanziari che riguarderanno per la sanità 60 milioni di euro, mentre per i consorzi fidi 10 milioni di euro. “Un ulteriore e importante segnale viene dato sul versante delle azioni per la difesa e la sicurezza del territorio  – prosegue Barbieri – con la scelta di destinare risorse aggiuntive pari a 5 milioni euro per interventi urgenti a seguito di emergenze e calamità naturali di cui: 3 milioni di euro per concorso finanziario urgente agli Enti Locali in caso di emergenze o interventi per il ripristino di servizi pubblici essenziali o per la prima assistenza alla popolazione; 2 milioni di euro per interventi indifferibili ed urgenti di competenza regionale nel settore della Difesa del Suolo; 2 milioni di euro per rafforzare il sistema regionale di protezione civile”.

“Si tratta insomma di un rafforzamento del welfare emiliano-romagnolo già ampiamente riconosciuto per la sua qualità a livello nazionale, inteso in senso più ampio rispetto al solo concetto di assistenza, ovvero come quel complesso di politiche pubbliche dirette a migliorare le condizioni di vita dei più deboli, ma anche di coloro che investono nella competitività del territorio”, conclude il consigliere reggiano Marco Barbieri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Appuntamenti

Caliti junku

Flickr

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Credo nell'Open Source.